Cambiamenti nella fraternità di Sant’Angelo

Dallo scorso mese di settembre, per decisione dei superiori della Provincia dei frati Minori di Sant’Antonio, la fraternità di Sant’Angelo è in parte cambiata, avendo perso  alcuni dei suoi frati, destinati ad altri luoghi e ad altri incarichi, ma guadagnato un nuovo componente.

Frate Roberto Ferrari è stato mandato ad arricchire la fraternità di Monza, frate Francesco Ielpo, Commissario di Terra Santa e di recente nominato delegato del Custode di Terra Santa per l’Italia, si è spostato nel convento di S. Antonio, e frate Renato Delbono è destinato ad andare a formare la nuova fraternità francescana all’interno della Università Cattolica.

Il nuovo arrivato è frate Claudio Bratti, veneto di origine ma nato in Guatemala, dove è rimasto fino ai 18 anni. Al ritorno in Italia è entrato come francescano nella Provincia Veneta dove ha fatto liceo e teologia. Dopo l’ordinazione sacerdotale ha proseguito gli studi prima al Biblico della Flagellazione di Gerusalemme e poi al Biblicum di Roma conseguendo due licenze in Sacra Scrittura. Ha insegnato per diversi anni nell’ Istituto Teologico S. Bernardino di Verona e dopo la pensione si è dedicato con generosità ai compiti che gli sono stati assegnati nei vari conventi dove ha prestato la sua opera.

Ha un incarico molto particolare, quello di seguire le cause di beatificazione dei numerosi martiri, più di 130, uccisi in Guatemala e in Salvador.

Ora è qui a Sant’Angelo per aiutarci e gli diamo un caloroso benvenuto.

“Dai Mostaccioli ai Sugoli” storie di frati, di mamme e di cibo

Da un’idea di Maria Gemma Del Corno è nato un piccolo libro che, a partire da una debolezza di San Francesco per i mostaccioli, dolci di mandorle e miele, ripercorre l’infanzia dei Frati di Sant’Angelo, i loro ricordi di bambini, i ricordi dei cibi che preparavano le loro mamme, le atmosfere delle loro case, storie di vita intrise di tenerezza.

Da questi ricordi, che ci aiutano a conoscere meglio i nostri Frati, sono emerse anche le ricette delle mamme, ma non ne sono la parte principale, che resta invece il profumo della semplicità francescana, la gioia delle piccole cose, forse anche un po’ di nostalgia per un tempo che nel ricordo addolcisce difficoltà e sofferenze.

Ora questo piccolo libro è a disposizione a fronte di una offerta di 10 euro, si può trovare anche in chiesa chiedendolo al sacrestano, ricordando che tutto ciò che viene ricavato serve a sostenere le attività caritative del Convento.

Mercatino di San Francesco 2022

Anche quest’anno è andata! Dall’1 al 4 ottobre si è svolto nel chiostro l’ormai tradizionale mercatino di San Francesco, arrivato alla trentesima edizione. Un mercatino che mobilita molte energie, molto entusiasmo, e molto lavoro, finalizzato a raccogliere fondi per sostenere diversi progetti di solidarietà delle realtà che fanno capo a Sant’Angelo.

Nonostante i tempi difficili, nonostante la guerra che insanguina una parte di Europa, nonostante un’economia stagnante per non dire in regressione, il mercatino ha tenuto. E ha fatto utili, preziosi per gli obiettivi che si pone.

Non siamo ancora in grado di fornire le cifre, e forse non è neppure così importante farlo, anche se sentiamo la responsabilità di rispondere a impegni presi con i fratelli che contano sul nostro aiuto, ma ci sembra importante ancora una volta sottolineare come il mercatino sia un’occasione di vera fraternità, in un clima di accoglienza e collaborazione non scontato, da parte dei Frati, i padroni di casa che accolgono e sopportano un’invasione di signore vocianti, e di tutte le persone che trovano in questa occasione una opportunità di ascolto e aiuto reciproco. E di grande accoglienza verso tutti coloro che al mercatino hanno fatto visita.

Questo è il grande valore aggiunto, che forse è il valore principale: vendere, sorridere, spiegare, ma soprattutto accogliere.

Aperitivo francescano con la presentazione di “dai Mostaccioli ai Sugoli”

Care Tutte e Tutti,

venerdì prossimo 30 settembre, nel chiostro del convento, alle 18,30 inaugurazione straordinaria del mercatino, con un aperitivo francescano e la presentazione di un piccolo libro, omaggio affettuoso ai nostri Frati di Sant’Angelo.

Sarà una bella occasione di convivialità e, con il contributo di 10 euro, un’opportunità non solo per avere il piccolo libro, ma anche per sostenere le attività caritative di Sant’Angelo.

Vi chiediamo per favore di comunicare la vostra adesione alla seguente mail:

mercatinodisanfrancesco@gmail.com

Mercatino di San Francesco 1-4 Ottobre

Torna il mercatino benefico di San Francesco presso il Convento di Sant’Angelo.

Con il tuo contributo sosterrai le attività caritative dei Frati Minori e di alcune organizzazioni del Terzo Settore che promuovono progetti di solidarietà a Milano e nel sud del mondo

  • Quando: 1-4 ottobre, 10:30-18:30
  • Dove: Piazza Sant’Angelo, Milano
  • Come arrivare: MM Turati, MM Moscova; bus 43,61,94; tram 1

Realtà o sogno?

Tutti voi lo sapete: Sant’Angelo ha creato una Scuola di spiritualità francescana, di cui noi Frati siamo molto contenti perché è la fraternità tutta che vive la Scuola. È nata nell’ormai lontano 1980, ha accolto e guidato centinaia di studenti di età diverse (una delle sue ricchezze!), è impegnativa per la sua struttura: incontro settimanale (dalle 18:30 alle 22:00) che comprende la preghiera del vespro e la cena con i Frati. Dura tre anni. È divisa in due semestri, conosce verifiche e cose extra. Ma l’impegno più bello e fecondo è dato dal totale coinvolgimento. Prende il cuore e fa incontrare Francesco.
Purtroppo la pandemia ha colpito molto la scuola, costruita in massima parte dalla ricchezza della condivisione e dagli incontri. Gli studenti dell’ultimo anno stanno faticosamente concludendo, aggiungendo un quarto anno che non ha certo la ricchezza di quelli precedenti.

Ecco il nostro interrogativo: potrà la Scuola riprendere nel prossimo autunno? I corsi hanno avuto abitualmente 50 studenti, qualche volta di più. Certo il nostro programma sarà di necessità diverso, elaborato con chi vorrà percorrere la grande avventura. Sappiamo che sarà comunque una cosa ricca, bella e impegnativa.
Potremo farlo? Il sogno ci attira, la realtà la stiamo aspettando ma anche studiandola. Inventiamola insieme.
Siamo tra la realtà e il sogno. La speranza e la presenza di san Francesco ci guidano.

Potete contattarci liberamente alla seguente email: santangelo@fratiminori.it

Frate Cesare

Pentecoste con Maria

Anniversario della Consacrazione della Chiesa di Sant’Angelo – 23 maggio 1555

Elevazione musicale con Riccardo Giarda (tromba) e Isaia Ravelli (organo).

Domenica 23 maggio 2021

ore 17:00

Chiesa di Sant’Angelo in Milano

5×1000 per i Francescani

Nella tua dichiarazione dei redditi
firma nello spazio “sostegno volontariato e onlus…” e inserisci il nostro

CODICE FISCALE 94068570277


SE NON FACCIO LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI POSSO DEVOLVERE IL MIO 5X1000?

SI! Puoi farlo compilando la scheda fornita insieme al CUD del tuo datore di lavoro o dall’ente erogatore della pensione, firmando nel riquadro del 5×1000.  Inserisci la scheda in una busta chiusa scrivendo “DESTINAZIONE CINQUE PER MILLE IRPEF” in aggiunta al tuo cognome, nome e codice fiscale.

Consegnala ad un ufficio postale, a uno sportello bancario – che le ricevono gratuitamente – o a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (CAF, commercialisti…).

58a Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni

Pubblichiamo il materiale utile per celebrare la 58a Giornata Mondiale di Preghiera per le vocazioni:

Scheda tematica ‘La santificazione è un cammino comunitario da fare a due a due’ (GE 141)

Messaggio del Santo Padre Francesco per la 58a Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni

Foglietto per l’animazione della Celebrazione Eucaristica della IV domenica di Pasqua

Preghiera per la 58a Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni

Veglia di preghiera vocazionale 

Sussidi per l’animazione vocazionale 2021